Piangipane

Piangipane: cittadina in provincia di Ravenna

Le origini

leoriginiPiangipaneIl primo documento che menziona la Chiesa Pievana di Piangipane, detta Santa Maria in Ferculis, è una pergamena del 998, mentre del villaggio di Piangipane si ha notizia dal 1371.

Nel 1200 il territorio plebano di Santa Maria in Ferculis doveva avere limiti incerti, delimitato a Nord dal fiume Teguriense (oggi fiume Lamone) e a sud dalla grande valle tra Ravenna e il Po di Primaro. In quel periodo, il corso del fiume venne deviato dal suo corso naturale e indirizzato verso l’attuale area di Piangipane.

Per i successivi sei secoli il fiume Lamone restò il protagonista della vita economica e sociale del villaggio di Piangipane e sarà indissolubilmente legato alla bonificazione del territorio voluta dai signori di Ravenna.

Le bonifiche

bonifichePiangipaneLa via di Piangipane, lungo la quale sorge il paese, si identifica con l’alzaia del vecchio corso del fiume Lamone. La sua origine, quindi, risale alle prime bonifiche rinascimentali delle valli a nord-ovest di Ravenna.

Dal 1400 si susseguirono grandi lavori di bonifica e il villaggio di Piangipane vide il suo territorio coltivabile espandersi in tutte le direzioni.

Anche quando nel ‘500 Ravenna tornò sotto il dominio pontificio, le opere di bonifica proseguirono, con lo scopo di acquisire nuove terre ai fini della produzione agricola.

Importante fu, per esempio, l’opera di Papa Gregorio XIII: i regolamenti sottoscritti nel 1578 per disciplinare le opere di bonifica , formarono per due secoli le basi istituzionali di quella che sarà chiamata la “bonifica gregoriana”.

Il 1800

teatroOriginiLa posizione privilegiata della via Piangipane, sopraelevata rispetto ai terreni circostanti e utile collegamento con le zone vallive, trasformò la zona nella sede ideale per lo sviluppo di un insediamento di braccianti, richiamati in massa nella zona agli inzi dell’800.

Punti nodali del paese di Piangipane divennero l’antico centro a ridosso della Chiesa di Santa Maria in Ferculis e l’incrocio della vecchia via Fusara.

Inoltre, nel 1840 si sviluppò un nuovo centro a sud di Borgo Fusara, in corrispondenza dell’incrocio di un gruppo di carraie.

Il Teatro Socjale venne insediato tra il vecchio Borgo Fusara e il nuovo insediamento denominato il Borghetto.

L'ingresso alle attività promosse dal Teatro Socjale (musica e cinema) è riservato ai soci Arci.

Log in with your credentials

Forgot your details?

Teatro Socjale Circolo Arci - via Piangipane, 153 - 48020 Piangipane (RA) C.F.92017210391 - P.IVA 02116220399- info@teatrosocjale.it - Privacy Policy