Venerdì in Musica

I venerdì in Musica al Teatro Socjale

Dal 25 gennaio al 30 marzo 2019

Porte aperte alle 21.00 – Inizio spettacoli alle 22.00

Continua la 29^ stagione mantenendo la formula inossidabile fatta di spettacoli di qualità e grandi artisti.

Scarica il programma completo della musica 2019

Venerdì 25 gennaio – € 15,00

LUISA COTTIFOGLI “Come un albero d’inverno”

Luisa Cottifogli: voce, cori; Oskar Boldre e Lorenzo Sansoni: voce difonica, beat-box, cori; Armonici Cantori Solandri: quartetto alpino; Gabriele Bombardini: chitarre, elettronica; Gianni Pirollo: clarinetto, pianoforte; Andrea Bernabini: luci e video-installazioni.

Luisa Cottifogli presenta il live del suo ultimo lavoro discografico dedicato alla montagna, al nord e all’inverno, nel quale l’amore per la natura si incontra con le vicissitudini dell’essere umano. Un summit di voci incredibili che uniscono tradizione e contemporaneità.

Venerdì 1 febbraio – € 15,00

Omaggio a EDITH PIAF

con Daniella Piccari: voce, Dimitri Sillato: pianoforte e violino, Andrea Alessi: contrabbasso.

La cantante-attrice Piccari si misurerà con la tradizione musicale del cantautorato francese per interpretarne i classici. Icona popolare e d’élite felice e dolorosa allo stesso tempo.

Venerdì 8 febbraio – € 30,00

THE ANIMALS “Animals & Friends”

Dopo più di 30 anni, i membri originali della band John Steel e Mickey Gallagher faranno rivivere il mito di questa band leggendaria! La sigla Animals and Friends permette loro di invitare sul palco gli amici di una carriera cinquantennale per uno show davvero a tutto rock’n’roll!

Venerdì 15 febbraio – € 15,00

MONI TIVONY

Moni Tivony: voce, Junior Kirton: drum, Dario Dal Molin: tastiere, Riccardo di Vinci: basso, Chitarra: Danny Bronzini

È un artista del panorama Soul-R&B, ma anche Jazz-Funk inglese che ha debuttato sul grande schermo grazie al famoso programma The voice Uk arrivando in finale. La straordinaria band che accompagnerà questo favoloso cantante sarà composta da musicisti di livello internazionale.

Venerdì 22 febbraio – € 20,00

GREG and Max Pirone’s Fat Bones & Bourlesque show

Claudio Gregori, noto anche con lo pseudonimo di Greg presenta un progetto musicale nato dalla passione per i crooners come Frank Sinatra, Dean Martin, Nat King Cole, Bobby Darin, ispirandosi agli show a Las Vegas del Rat Pack (Show swing comico) pieno di buona musica e di tanti sketches umoristici. La band è costituita da una insolita formazione ma tra le più utilizzate in USA: un 4tetto di tromboni con ritmica. Nel corso della serata si alterneranno alcuni momenti con una ballerina Bourlesque.

Venerdì 1 marzo – € 15,00

ARS NOVA NAPOLI “La Morte di Carnevale”

Veglione Mascherato, con “Premio per la Miglior Maschera” e il gruppo più numeroso.

Gli Ars Nova Napoli sono un gruppo di sei giovani musicisti napoletani, uniti dalla stessa passione per la loro musica tradizionale. Dalle antiche tammuriate, tarantelle, serenate, alle più classiche canzoni fino al Carnevale Napoletano.

Venerdì 8 marzo – € 20,00

OLIVIA SELLERIO Canta Montalbano

Olivia Sellerio raccoglie in un nuovo live le canzoni da lei scritte e interpretate per le serie del commissario di Vigàta, come Lu jornu ca cantavanu li manu e Malamuri che ci hanno fatto innamorare della capacità della cantautrice palermitana di trasformare storie e sentimento in musica, tra atmosfere mediterranee, sonorità dell’atlantico, polvere d’africa e folk americano. Sul palco, le chitarre di Giancarlo Bianchetti e Vincenzo Mancuso, il contrabbasso di Nicola Negrini e il violoncello di Paolo Pellegrino, in un felice impasto di corde e archi ad affiancare il canto e la voce di Olivia piena di reminiscenze e di parole attente a intrecciare storie al melos siciliano e a mille radici di altri modi e mondi e fare spola tra la Sicilia e altrove.

Venerdì 15 marzo – € 20,00

TREVES BLUES BAND

Fabio Treves: armonica, voce; Alex Gariazzo: chitarra, voce; Massimo Serra: drums; Gabriele “Gab D” Dellepiane: basso

“70 IN BLUES” è il nuovo tour della Treves Blues Band. Ha collaborato e suonato dal vivo con Roy Rogers, Chuck Leavell, Willy DeVille, John Popper, Linda Gail Lewis, Warren Haynes, Frank Zappa. Opening-act di Bruce Springsteen e Deep Purple.

Venerdì 22 marzo – € 15,00

STORYBEATLES Concerto & Show multimediale

Lo spettacolo ripercorre l’intera storia dei Beatles in un concerto con oltre 40 dei loro più grandi successi! Un concerto elettrizzante che, attraverso la favola musicale più bella ed emozionante di sempre, vi riporterà indietro negli anni ‘60, quando una band rivoluzionò il mondo con le sue canzoni!

Venerdì 29 marzo – € 25,00

ROY PACI “CARAPACE” – Anteprima Nazionale

con Roy Paci e la partecipazione del Corleone ensemble; uno spettacolo di Roy Paci e Pablo Solari

Roy Paci in veste di cantastorie in musica, accompagnato dalla sua “tromba Sofia” e da un ensemble di quattro funambolici musicisti, ripercorre la storia di Rosario, ragazzino siciliano che scopre la sua passione per la musica durante un corteo funebre, una passione che lo anima come nient’altro e che subito nel suo piccolo paese lo trasforma nello “strano”, il ragazzino sognatore con la tromba… “Carapace” è uno spettacolo eclettico come il suo protagonista.

Sabato 30 marzo – € 23,00

LARKIN POE Roots Rock & Blues From Atlanta U.S.A. “Venom & Faith” tour

Rebecca Lovell: voce e chitarra, mandolino, piano; Megan Lovell: voce, lapsteel, dobro; Tarka Layman: basso; Brent Layman: drums

La band capitanata dalle giovanissime sorelle, originarie di Atlanta, Rebecca e Megan Lovell. Il loro sound è caratterizzato da forti armonie southern e da pesanti riff di chitarra slide. La loro fama sta crescendo anche in Europa. Hanno aperto i concerti di Elvis Costello, Conor Oberst di Bright Eyes, Kristian Bush di Sugarland e Keith Urban.

Ravenna Jazz 2019

Ravenna 46° Jazz Club

Inizio spettacolo alle 21.30

Martedì 7 maggio – € 12,00

REBEKKA BAKKEN QUINTET “Things You Leave Behind”

Rebekka Bakken: voce e pianoforte; Johan Lindström: chitarra; Eirik Tovsrud Knutsen: tastiere; Jonny Sjo: basso elettrico; Rune Arnesen: batteria

Nata a Oslo nel 1970, Rebekka Bakken si è imposta come figura di spicco nella nutrita schiera delle cantanti jazz scandinave della sua generazione. E la concorrenza non era certo da poco, da Silje Nergaard a Solveig Slettahjell. Forte degli studi di piano e violino, oltre che di una voce di incredibile sensualità, nel 1995 si trasferì a New York. Fu qui che conobbe il chitarrista austriaco Wolfgang Muthspiel, col quale diede vita a un duo attivo sia nella scena dei club statunitensi che su disco, con tre album tra il 2000 e il 2002. L’anno seguente rientrò in Europa, stabilendosi in Austria: in quel momento prese definitivamente slancio la sua carriera, col primo disco da solista, The Art of How to Fall, distribuito dalla Universal come poi tutti i suoi successivi, sino al più recente Things You Leave Behind (2018), dalle irresistibili atmosfere rétro, che segna il passaggio alla OKeh/Sony. Una progressione di album che hanno messo in luce la varietà degli interessi della Bakken, alla quale il jazz sta decisamente stretto: si spazia dal folk al pop, con una forte impronta cantautorale.

Venerdì 10 maggio – € 12,00

YILIAN CAÑIZARES “Invocación”

Yilian Cañizares: violino e voce; Daniel Stawinski: pianoforte; Childo Tomas: basso elettrico; Cyril Regamey: batteria e percussioni

Yilian Cañizares, nata a L’Avana nel 1981, si forma come violinista classica prima in patria e successivamente in Venezuela e in Svizzera, dove tutt’ora risiede. Si avvicina poi al canto e, con esso, al jazz, che si insinua sullo stesso pentagramma con la musica cubana e la classica. L’incrocio tra lo stile del violino jazz ispirato alla lezione di Stéphane Grappelli e i materiali cubani ha fatto prendere un’inattesa direzione alla carriera della Cañizares, dando forma a una musica di raro equilibrio tra gli estremi del colto e il popolare. Col suo gruppo mette in scena uno spettacolo dalla forte valenza rituale, ricco di contrasti espressivi, sostenuto da una presenza scenica abbagliante.
Ha collaborato con Gilles Peterson, Ibrahim Malouf e, recentemente, Omar Sosa, col quale ha inciso l’album Aguas. Nel suo disco Invocación (2015) rende omaggio alle persone a lei più care, oltre che agli Orisha e ad artisti particolarmente amati come Edith Piaf, il compositore venezuelano Simón Diaz e il poeta cubano Luis Carbonell.

L'ingresso alle attività promosse dal Teatro Socjale (musica, teatro e cinema) è riservato ai soci Arci.

Log in with your credentials

Forgot your details?

Teatro Socjale Circolo Arci - via Piangipane, 153 - 48020 Piangipane (RA) C.F.92017210391 - P.IVA 02116220399- info@teatrosocjale.it - Privacy Policy